Job

Giovani meno fiduciosi ma più concreti

CARRIERE

ROMA Minor ottimismo e più concretezza: i giovani universitari guardano con sempre maggior interesse agli stage e alla possibilità di esperienze lavorative all'estero. È questo il quadro che emerge nella terza edizione dell'osservatorio L'Oreal Italia realizzata da Eumetra Monterosa dal titolo “Gli studenti universitari guardano al mondo del lavoro - scelte e aspettative dei giovani italiani”. Le aspettative per il futuro sono ridimensionate: l'81% degli studenti residenti in Italia crede che troverà un lavoro nei prossimi 5 anni, il 10% in meno rispetto allo scorso anno e il 15% meno di quanto affermano gli studenti italiani che vivono all'estero. Tra le caratteristiche del lavoro desiderato crescono del 33% sia l'importanza della remunerazione sia la possibilità di far carriera, mentre flette del 20% il desiderio di un impiego interessante e appagante. Non solo: l'85% degli universitari crede che l'estero offra maggiori opportunità di lavoro dell'Italia perché la meritocrazia è più diffusa e il mercato del lavoro è più aperto. Germania, Inghilterra e Usa restano le mete preferite di fronte a un'università italiana percepita come troppo teorica.
Per il presidente di L'Oreal Italia Cristina Scocchia,  «una situazione economica che stenta a chiarirsi spinge i giovani verso un minor ottimismo e una maggiore attenzione alla concretezza. I giovani che emergono da questa ricerca sono più maturi e consapevoli e guardano sia allo stage che l'esperienza all'estero come a un'occasione di arricchimento professionale e di crescita personale».

METRO

Job