Motori

Bologna è tornata capitale dell'auto

Fiere auto

AUTO Ritorna il Motor Show di Bologna. Presenti  40 costruttori con diverse anteprime. Il Gruppo Fca è presente con tutti i marchi ed espone le novità lanciate quest'anno in Italia: dall’Alfa Romeo con la Giulia, alla Fiat con la 500 Riva. E ancora Jeep con la Grand Cherokee “model year 2017”, mentre Abarth propone la 595 Competizione e la 695 biposto “Yamaha Factory Racing Edition”. Anche il Gruppo PSA è presente al Motor Show con i tre brand: Peugeot, Citroen e DS. Peugeot espone in anteprima il nuovo Suv 5008, mentre Citroen porta a Bologna la  C3 a poche settimane dal lancio e DS la nuova gamma Performance Line per i modelli DS 3, DS 4 e DS 5. Renault  espone al Motor Show 4 anteprime: il nuovo Koleos, oltre alla Megane Grand Coupè e alla Grand Scenic. Per finire c’è la Zoe con l’inedita batteria che aumenta l’autonomia a 400 km. Smart fa debuttare al Motor Show la Forfour “electric drive”, l’ambasciatrice della nuova era della mobilità elettrica del brand del Gruppo Mercedes.  Autonomia 160 km, ricarica da una presa normale circa 3 ore (ricarica veloce 45 min), prezzo indicativo oltre 20 mila euro. Toyota espone il nuovo C-HR che segna l'ingresso della Casa nel settore dei crossover compatti. Suzuki  ha scelto Bologna per presentare l’ultima generazione della Ignis, un “baby suv” (in vendita da gennaio). Da segnalare infine Dr Motor che torna in Italia con quattro nuovi Suv tutti di taglia medio-piccola.

Nove giorni di Kermesse
Il via al Motor Show di Bologna dal 3 fino all’11 dicembre. Orari:  dalle ore 9 alle ore 18 nei giorni feriali e dalle 8.30 alle 18.30 nei festivi e nei prefestivi. Dal 3 al 9 il biglietto costa 22 euro, mentre il 10 e l’11 dicembre il prezzo aumenta, costerà 25 euro.

CORRADO CANALI

Articoli Correlati
Motori