Salute

Ora solare, sei regole per un buon sonno

BENESSERE

BENESSERE. Dormire bene è fondamentale per affrontare al meglio la giornata. E che il nostro corpo risenta della presenza o meno della luce è un dato di fatto. In questo periodo si devono fare i conti con l’ora solare. Il che comporta molta più luce al mattino e giornate più corte.
Tutto ciò può portare a disturbi del sonno.
Quelli più frequenti sono un cattivo riposo o addirittura l’insonnia. Senza contare mal di testa, sensazioni di generale malessere, problemi di concentrazione e sonnolenza.
Ecco allora che Assosalute - Associazione nazionale Farmaci di Automedicazione - offre alcuni consigli per riuscire a dormire e per farlo bene:
1) Meglio tenere la zona in cui si dorme al buio per evitare la luce del mattino possa interrompere il ciclo del sonno. Le luci della città, dei televisori o degli smartphone e dei tablet mandano in tilt i ritmi naturali dell’organismo
2) Giusto organizzarsi per non mangiare troppo tardi la sera, evitando cibi pesanti e ricchi di grassi che possono disturbare la qualità del sonno.
3) Una temperatura eccessivamente elevata rende difficile riposarsi. L’ottimale sarebbe mantenere la camera da letto attorno ai 20-22 gradi.
4) Non stare a letto senza dormire, meglio alzarsi in modo da dare tempo all’organismo di prepararsi al riposo.
5) L’assunzione di alcolici prima di coricarsi può dare un effetto di sonnolenza ma quando questo finisce si rischia di svegliarsi nel cuore della notte e ricominciare a dormire diventa difficile. 
6) Se non si è riposato bene meglio evitare di prendere nel corso della giornata troppi caffè, bevande gasate o contenenti caffeina o teina.

PATRIZIA PERTUSO

 

Articoli Correlati
Salute