Salute

La culla high-tech per i bebè insonni

BENESSERE

BENESSERE. Addio notti insonni causa bebè urlante. Arriva la soluzione ai pianti notturni del neonato fin troppo sveglio. Che farà la gioia di tanti neo genitori disperati se il piccolo proprio non ne vuol sapere di riposare sereno e silenzioso nelle braccia di Morfeo. Ora la bacchetta magica c’è: è la culla intelligente realizzata dagli ingegneri del MIT Media Lab del Massachusetts che hanno progettato una specie di  doppia mamma  in grado di tranquillizzare il bambino in un solo minuto. Si chiama Snoo ed è stata messa a punto sulla base della teoria di Harvey Kerp, membro dell'American Academy of Pediatrics, secondo la quale dopo la nascita è necessario ricreare un contesto simile a quello uterino per facilitare l'ambientazione nel mondo esterno.
La culla hi-tech, disegnata dal designer Yves Béhar e prodotta dalla startup californiana Happiest Baby (letteralmente “il bebè più felice”), riproduce lo stesso sistema del grembo materno. Il lattante, da 0 a 6 mesi, viene inserito dentro una tutina che ripropone l’effetto “fascia”. E Snoo inizia a cullarlo con particolari sensori che oscillano finché non si riaddormenta. Ci sono anche piccoli microfoni che registrano il pianto e altoparlanti che diffondono i “rumori bianchi”. Il tutto è attivato dai genitori con il wi fi attraverso lo smartphone e una app per calmare nel giro di un minuto, il figlioletto. La magica culla non è proprio alla portata di tutti: costa 1,160 dollari. Ma a volte ritrovare il sonno perduto non ha prezzo. 
 
Luisa Mosello

 

Articoli Correlati
Salute