Fatti&Storie

Rifiuti e mobilità Delibere approvate

PALAZZO CIVICO

TORINO Dagli autobus ecologici, al piano per la differenziata esteso ad altre circoscrizioni, passando per le misure contro le barriere architettoniche. Sono le tre delibere approvate ieri dalla Giunta Comunale.

Sul fronte dei rifiuti la squadra guidata dalla sindaca Chiara Appendino  ha approvato la partecipazione al bando della Città Metropolitana per l’ottenimento del contributo finalizzato all’aumento e al miglioramento qualitativo e quantitativo della raccolta differenziata. Aderendo al bando, la città intende estendere il “porta a porta” dalla seconda metà del 2017 nella Circoscrizione 8 (tra corso Vittorio Emanuele II, il fiume Po, corso Bramante, il tracciato della ferrovia che fa da confine tra le circoscrizioni 1 e 8 e i corsi Marconi e D’Azeglio). Nel 2018 l’obiettivo è portare il servizio nella Circoscrizione 7 (tra corso Regina, il fiume Po e corso Regio Parco, per un’estensione di circa 3 chilometri quadrati e mezzo) e nella Circoscrizione 2, a Santa Rita (tra i corsi Cosenza e Siracusa, le vie Tirreno e Gorizia).

Sul versante dei trasporti la Giunta ha dato il via libera alla nuova linea gestita con bus elettrici tra Mirafiori e il Lingotto. A finanziare l’acquisto dei 4 nuovi mezzi da impiegare sul tracciato, per un totale di 1 milione e 952mila euro, saranno Gtt e il ministero per l’Ambiente. L’operazione porterà a una riduzione di emissione di Co2 pari a 262 tonnellate annue.
Infine è stato dato l’ok al piano di interventi straordinari per l’abbattimento delle barriere architettoniche sui marciapiedi cittadini in diverse Circoscrizioni per una spesa di quasi 200 mila euro.

METRO

Articoli Correlati
Fatti&Storie