Mobilità

A Milano arriva UberEATS

Uber

MILANO. «Ricevi con un clic i tuoi piatti preferiti senza minimo d’ordine e spese di consegna». È con questo slogan che sbarca anche a Milano UberEATS, il servizio di food delivery firmato Uber. La città più smart d’Italia diventa infatti la quinta “piazza” Europea, dopo Amsterdam, Londra, Parigi e Bruxelles, in aggiunta alle altre 43 città nel mondo, in cui il servizio di food delivery è già attivo. 

Tutto in una app
Sia che si tratti di una riunione di lavoro in ufficio o di un momento di relax a casa, il cibo sarà a “portata di clic”, 7 giorni su 7, attraverso la app di UberEATS, disponibile sia per Android che per iOS.  La nuova piattaforma di food delivery di Uber consente di prenotare da app o all’indirizzo www.ubereats.com e dà accesso ad un’ampia selezione di ristoranti (dai puristi della cucina tradizionale italiana agli amanti dello street food). Qualche esempio fra gli oltre 100 partner di UberEats? Ravioleria Sarpi, Ghe Sem, Maido, Let’s Wok (per la cucina asiatica), God Save The Food, Trattoria della Pesa (per la  cucina tradizionale), Fatto Bene, Hambistro, Macinata (per gli amanti degli hamburger), Mantra Raw Vegan, 3wRAW (per la cucina salutare e vegetariana), La Martesana e Le Vrai (per il bakery). Senza minimo d’ordine né spese di consegna - all’interno dell’area della Circolare Esterna milanese - i corrieri partner di Uber saranno  pronti a portare il proprio ordine fino alla porta.  

I corrieri 

Da sottolineare come i  corrieri non lavorino per Uber, ma sono autonomi che lavorano per i ristoranti (Uber è la piattaforma che mette in contatto i ristoranti con i corrieri e consumatori con i ristoranti); non devono fare turni, né andare in giro brandizzati. Inoltre non devono coprire aree geografiche specifiche, vengono pagati alla consegna e sono liberi di mettersi online e offline quando vogliono. Se vogliono, possono  lavorare anche per altri. 

METRO
 

Articoli Correlati
Mobilità