Salute

Tumori, con il nastro rosa il mese della prevenzione

Tumori

SALUTE. Un mese intero per promuovere la ricerca e sottolineare l’importanza della prevenzione al femminile. Il mese di ottobre sarà confezionato per parlare alle donne e indosserà il Nastro Rosa con le mille iniziative dell’Airc, messe a punto per raccogliere nuove risorse da destinare ai progetti per combattere il tumore al seno che in Italia ogni anno colpisce circa 48 mila donne. Una lotta che negli ultimi venti anni ha ottenuto risultati molto importanti, portando la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi in crescita dal 78 all’87%. Ma si punta al 100%. Convincendo le donne a sottoporsi agli esami di screening e adottare stili di vita corretti. «La ricerca sul tumore al seno è da sempre una priorità per Airc - sottolinea Federico Caligaris Cappio, Direttore Scientifico dell’Associazione -. Nel 2016 abbiamo investito oltre 9 milioni e 500 mila euro per finanziare 85 progetti e 16 borse di studio. Per aumentare le percentuali di curabilità del tumore al seno la ricerca è oggi impegnata su tre fronti: sviluppo della conoscenza dei meccanismi molecolari alla base della trasformazione cellulare, messa a punto di farmaci sempre più mirati e identificazione di nuovi strumenti di screening per la diagnosi precoce».
Tra le iniziative in programma la campagna  Bca- Breast Cancer Awareness promossa con Estée Lauder che ha come madrina Miriam Leone che spiega: «Quando ero al liceo un tumore ha portato via la mamma della mia migliore amica. Una donna fantastica, che conoscevo sin da bambina. Ho pensato che non fosse giusto e che avrei voluto fare qualcosa. Per questo da molti anni sono al fianco dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro e dei suoi 5.000 ricercatori. E oggi sono particolarmente orgogliosa di essere la madrina italiana della campagna». Per saperne di più: www.airc.it.  

LUISA MOSELLO

Articoli Correlati
Salute