Salute

Non esiste una dieta giusta per tutti

Federico Francesco Ferrero

Caro dott. Ferrero, ho appena letto della dieta dei 22 giorni utilizzata dalle star di Hollywood, tra cui Beyoncè, che fa perdere 11 chili in un mese. Cosa ne pensa?
Silvia
Cara Silvia, ne abbiamo sentite di tutti i colori e di tutti i gusti: dieta del minestrone, dieta a punti, dieta del pollo, dieta liquida, dieta del limone, dieta Dukan… potremmo citarne centinaia, almeno una per ogni estate o periodo natalizio. Può già immaginare che perdere 11 chili dipende innanzitutto dal sovrappeso di partenza. E perdere così tanto peso molto velocemente sarebbe dannoso.
L’inventore di questo schema inoltre dichiara che in 22 giorni si “modificheranno 500 geni”, peccato che i geni siano proprio una di quelle cose che, fin dal concepimento, non possiamo modificare. Il concetto stesso di “dieta” è una truffa, portata avanti con la complicità dei pazienti che cercano soluzioni rapide a problemi che invece vanno affrontati con determinazione e costanza. Bisogna invece parlare di educazione alimentare e di cambio dello stile di vita. Non ha alcun senso sottoporsi a una violenta restrizione alimentare per un periodo limitato riprendendo le proprie abitudini scorrette al termine del calvario della dieta. Il peso in eccesso verrà presto, recuperato, con gli interessi. La maniera corretta di procedere è invece trovare lo schema alimentare adatto a Lei, che possa essere seguito ogni giorno, con tutte le dovute eccezioni, che Le permetteranno di concedersi alcune eccezioni senza restrizioni. Questa maniera di fare nutrizione prevede la collaborazione del paziente, non offre scorciatoie ed è poco commerciale, ma è l’unica seria, l’unica che, per quanto mi riguarda, desidero praticare. www.federicofrancescoferrero.com

 

FEDERICO FRANCESCO FERRERO
medico nutrizionista

Articoli Correlati
Salute