Libri

L'arte di viaggiare diventa autobiografia

Libri/Teresa Cremisi

INTERVISTA L’avventura. È questo il senso del viaggio per Teresa Cremisi, signora dell’editoria (è stata direttrice generale di Madrigall, gruppo Gallimard e Flammarion, vicepresidente di Rcs Libri per l’Italia). Nata a Alessandria D’Egitto, a Parigi da 25 anni, l’editrice di Michel Houellebecq e di Yasmina Reza, ha scritto “La triomphante” (Adelphi, p. 185 euro 16), autobiografia che è anche la storia di un’avventuriera che attraversa più volte il mare per arrivare in Europa, in Francia e in Italia in un girovagare dell’anima che assomiglia a quello di Ulisse. Capace di tornare ma sempre pronto a intraprendere un nuovo viaggio.

Teresa Cremisi, che cosa vuol dire viaggiare oggi?
Oggi il viaggio può essere tutto: un piacere, un lusso e un’avventura. La cosa più interessante è che il viaggio oggi permette delle piccole scoperte personali. Anche un viaggio non molto lontano fatto da qualcuno che ha occhio, immaginazione può trasformarsi in una piccola impresa.

Ma l’avventura è ancora possibile oggi?
Sono poche le cose che ci fanno provare il senso di avventura nel nostro secolo. Ma il viaggio sì, lo permette. Anche paesi non troppo esotici possono consentirci un’esplorazione personale che non assomiglia a nessun altra. Io con i miei occhi, la mia sensibilità, il mio gusto posso fare qualcosa su misura per me…

C’è qualche viaggio che le ha risvegliato i sensi?
Una volta in cui sono dovuta andare a Damasco per lavoro. Da lì ho aggiunto un viaggio verso Palmira con persone che avevo conosciuto sul posto. Talvolta anche nel viaggio bisogna sapersi affidare alle braccia del destino.

Il più bel ricordo di viaggio della sua vita?
Ero in India, a Jodhpur. Il sole stava tramontando. Stavo sulla spianata del castello che è un po’ in alto rispetto alla città. Sotto c’era tutto il paese. Salivano tutti i fumi dei fornelli, si sentivano le voci che chiamavano i bambini per mangiare. Io ho detto: questo è il mondo come è sempre stato. Il tramonto, si corre dietro ai bambini, si fa da mangiare, il fumo sale dal basso, e poi, pian piano arriva l’oscurità, la notte… 
ANTONELLA FIORI
@aflowerinlife

Libri