Motori

Audi SQ7 Il compressore fa la differenza

VIDEO

AUTO E’ il nuovo Audi SQ7 TDI che porta al debutto una serie di novità tecniche, che in futuro troveranno applicazione anche su altri modelli della Casa dei “quattro anelli”. La SQ7 si caratterizzata per delle inedite appendici aerodinamiche e per delle specifiche finiture esterne ed interne. Il modello, inoltre, offre di serie i gruppi ottici a Led con il sistema Matrix, sia pure opzionale. Sarà ordinabile in Italia a partire dal mese di aprile con consegne previste a luglio: il prezzo non è stato ancora definito. Sotto il cofano della SQ7 c’è un'unità completamente inedita, un V8 di 4000 cc TDI a gasolio in grado di erogare 435 CV e 900 Nm per un consumo medio di 7,4 l/100 km e 194 g/km di CO2. Questi risultati sono stati ottenuti introducendo per la prima volta nella produzione di serie il compressore ad azionamento elettrico Eav, supportato da un impianto dedicato a 48 V e capace di erogare 7 kW. Il sistema consente di ottenere la potenza desiderata in 250 millisecondi. La coppia di 900 Nm è disponibile in maniera continuativa da 1.000 a 3.250 giri e i 100 kmh da fermo vengono raggiunti in 4,8 secondi. La velocità massima è autolimitata a 250 kmh. Il motore è abbinato al cambio automatico Tiptronic a otto marce e alla trazione integrale “quattro” con il differenziale centrale autobloccante. La nuova Audi SQ7 TDI offre di serie le sospensioni pneumatiche con taratura dedicata e i cerchi in lega da 20" con pneumatici 285/45, ma in opzione è previsto anche l'assetto sportivo, i cerchi da 22" e l'impianto frenante carboceramico. Una centralina realizzata per sovraintendere l’assetto gestirà in contemporanea barre, ammortizzatori e differenziali per offrire il massimo piacere di guida nella modalità scelta col sistema Audi Drive Select.

C.CA.

Articoli Correlati
Motori