Meteo
 


Fatti&Storie

Ora Expo vola verso i 21 milioni

EXPO 2015

RHO-PERO «A fine Expo raggiungeremo i 21 milioni di visitatori». Così ieri il commissario Giuseppe Sala ha annunciato il nuovo target per l’Esposizione. «Oggi (ieri, ndr) comunichiamo ufficialmente i numeri della settimana scorsa, siamo attorno a 1,1 milioni, dunque sui 19,4 complessivi, con una tendenza ad arrivare in questi ultimi 13 giorni ai 21 milioni». Per la precisione, tra il 12 e il 18 ottobre i visitatori complessivi sono stati 1.157.623 (in quella precedente erano stati 1.243.701), sabato 17 giorno di punta con  246.065 ingressi registrati.

Un ottimo risultato, a 13 giorni dalla chiusura, che autorizza la Società a spostare l’asticella dell’obiettivo biglietti emessi a 21 milioni. Un ennesimo cambio - il mese scorso lo stesso era 18 milioni - , ma comunque molto lontano da quello prefissato dallo stesso Sala prima dell’apertura di Expo.  «La condizione per un pareggio (di bilancio, ndr) è che si vendano 24 milioni di biglietti», diceva lo stesso Sala ad aprile 2015 a Parma, e aggiungeva che quei 24 milioni di tagliandi dovevano fruttare in media 22 euro l’uno. Una media che in sette mesi è man mano diminuita, basti pensare che a un mese dall’apertura dei cancelli non si pensava minimamente ai biglietti scontati serali o a quelli gratuiti in cambio del parcheggio.

Per avere una visione complessiva del bilancio di Expo, si dovrà attendere non solo il numero esatto di biglietti incassati alla chiusura, ma tutti i dati sulle fee pagate dai padiglioni alla Società per il merchandising, le “riserve” che dovranno essere versate alle società per gli extra lavori richiesti (oggi oggetto di trattativa supervisionata dal commissario Cantone), nonché l’esito della vendita di mobili e suppellettili presenti sul sito. Tutti si augurano che gli incassi non solo pareggino le uscite, ma che le superino. Tuttavia, a fare conto solo sui dati disponibili a oggi, l’ottimismo ha vita dura.  ANDREA SPARACIARI

Articoli Correlati
Fatti&Storie