Metroquadrato

Immobili in Grecia Gli italiani scatenati

Immobili

IMMOBILI La Grecia è sull’orlo del baratro? Ecco che mezza Europa guarda con interesse agli immobile ellenici. Mentre i riflettori della politica e dell’economia mondiale sono tutti su Atene, il mercato immobiliare ellenico è in fibrillazione: l’interesse per le case in Grecia è infatti cresciuto enormemente e, dal giorno seguente al referendum, le ricerche immobiliari effettuate da utenti in Grecia sono calate in media del 38%; al contempo, quelle arrivate dall’estero sono aumentate mediamente del 60%.  

Boom italiano e russo
I  picchi  hanno raggiunto addirittura il +194% (per le richieste giunte dall’Italia) ed il +244% (per quelle provenienti dalla Russia). A calcolarlo è Immobiliare.it, che ha analizzato il traffico corrispondente agli immobili greci presenti sul sito e ha confrontato questi dati con quelli del suo partner, il gruppo Spitogatos.gr – leader ellenico per gli annunci immobiliari online con oltre 600.000 annunci pubblicati da 2.000 agenzie.

Tedeschi “indifferenti”
Sempre secondo l’analisi, l’unico Paese  che ha ridotto il numero di ricerche di immobili greci è, curiosamente, la Germania (-5%).  A ben guardare l’interesse per gli immobili ellenici è piuttosto generalizzato in questo periodo: dalla Francia il numero di richeste è cresciuto del 156%. Dalla Turchia, invece, del 105%. Seguono poi quei Paesi tradizionalmente territorio di emigrazione greca, come gli Stati Uniti (+114%), l’Australia (+105%) e il Canada (+96%). Si segnala, inoltre, l’aumento relativamente contenuto delle ricerche dal Regno Unito (+36%). Nei 3-4 giorni seguenti alla proclamazione della consultazione popolare il traffico dall’estero è cresciuto del 130%.

METRO

Articoli Correlati
Metroquadrato