Sport

A Reggio il primo round Sassari demolita

Finale scudetto

BASKET Reggio Emilia batte Sassari 82-63 e si aggiudica garauno di questa insolita finale di basket (è la prima volta che le due squadra s’incontrano per giocarsi lo scudetto). Per il Banco Sardegna continua la “maledizione”: non è mai riuscito a vincere sul parquet reggiano. Al PalaBigi la partita è durata un quarto, quando le due formazioni hanno giocato punto a punto. Poi la Grissin Bon ha preso il largo. Sospinta dalle incursioni di un eterno Kaukenas (38 Primavere) e guidata dalle sapienti mano di Cinciarini, Reggio Emilia ha fatto il vuoto davanti a sé. Soprattutto sotto i tabelloni, dove un immenso Polonara (18 punti, 12 rimbalzi) ha dominato. Nel Banco si è avvertita in maniera pesante l’assenza di Shane Lawal, grande rimbalzista e dominatore d’area. Ma la squadra ha avuto un’involuzione incredibile, non riuscendo a portare a compimento un’azione degna di questo nome. Allucinanti le percentuali del tiro da tre (5/24). Coach Sacchetti ha fatto ruotare la sua lunga panchina, ma c’è stato poco da fare. Anche perchè la panchina di Reggio Emilia è stata più produttiva rispetto a quella isolana. Coach Menetti ha potuto contare su un redivivo Lavrinovic e un rigenerato Cervi, che hanno dato sostanza sotto i tabelloni. Sassari si è affidata alle azioni personali di Sanders e Brooks e ai tentativi isolati di uno spento Logan. Sacchetti ha poco tempo per porre rimedio: si torna in campo domani sera, sempre al PalaBigi.

FRANCESCO NUCCIONI

Articoli Correlati
Sport