Spettacoli

Argentero agente segreto per la Rai

Fiction

TV Lui un integerrimo agente del servizio segreto italiano. Lei la figlia di un signore delle armi. Una storia d’amore che si sviluppa tra l’Italia, la missione Onu guidata dal nostro Paese in Afghanistan e il Libano. È la trama di “Ragion di Stato”, miniserie in due puntate in onda oggi e domani su Rai Uno alle 21.15   scritta da Andrea Purgatori e Laura Ippoliti. Protagonista, insieme ad Anna Foglietta, Luca Argentero.

Una scelta azzardata quella della Rai di programmare proprio stasera, a meno di 48 ore dalla megamanifestazione francese contro il terrorismo e i massacri di Parigi, una fiction che tratta di Medio Oriente, sicurezza nazionale e traffico d’armi, soprattutto alla luce delle polemiche riversate sui vertici di viale Mazzini per non aver cambiato il palinsesto durante i terribili momenti della caccia all’uomo seguita alla strage nella redazione di Charles Hebdo.  Da parte sua Luca Argentero  confessa:    «Ho amato questo ruolo e mi sono trovato bene come sempre mi succede quando mi imbatto in qualcosa di  nuovo, questa è una grande storia d’amore, ma la parte più action ha scatenato il 12enne che è in me: saltare con un fucile finto in mano è la parte ludica che mi ha entusiasmato moltissimo». E, pensando all'oggi sottolinea: «Vorrei che questo lavoro servisse a far pensare la gente in un momento di sfiducia nei confronti delle istituzioni, qui raccontiamo di persone vere pronte a sacrificare la propria vita per la propria nazione». Infine, l'approdo nella fiction? «Non sono io che mi presto alla tv dal cinema, è un’opportunità che la tv mi ha offerto. Al momento non ho però altri progetti di fiction».

SILVIA DI PAOLA

Articoli Correlati
Spettacoli