Meteo
 


Sport

Fiorentina a valanga Il Pandurii si inchina

La Fiorentina cercava una vittoria contro il Pandurii nel terzo match del Gruppo E di Europa League per ipotecare il passaggio del turno, e la vittoria è arrivata: 3-0. In campo, dall’inizio, fa quasi tutto la Fiorentina (con l’eccezione di un tiro velenosissimo del terzino romeno Ungurusan, all’8’, che taglia la difesa viola come burro e dai 16 metri spara col mancino: risposta eccezionale di Neto). Il gol della Fiorentina arriva al 26’: fa tutto Joaquin, doppio dribbling a saltare i due centrali, lo spagnolo a porta vuota insacca il secondo gol in 4 giorni. Ma La Fiorentina non è ancora sazia. E al 35’ arriva il secondo sigillo: Matos ruba palla ad Erico e si invola verso la porta: il portiere Stanca però riesce a rimediare ma Matos riconquista la sfera e  trova il 2-0 con un tocco chirurgico di esterno destro. La Fiorentina c’è, e continua a fare il bello ed il cattivo tempo: nel secondo tempo il Pandurii si presenta in campo senza l’incolore Ciucur (attaccante) sostituito da Buleica: anche l’altro attaccante Dos Santos è rimasto negli spogliatoi, sosituito da Nicoara. Al 19’ una standing ovation saluta invece la sostituzione di Gonzalo Rodriguez (rilevato da Roncaglia), e cinque minuti dopo, al 24’, arriva il terzo sigillo viola che porta la firma di Cuadrado (diagonale  sul primo palo). Ma la fame viola è tanta, e c’è anche il tempo per una traversa di Yakovenko e un palo di Cuadrado. Finisce 3-0, e la Fiorentina sale a 9 punti in classifica, prima e incontrastata.

Sport