Meteo
 


Sport

Basket Milano subito ko Bene Roma Siena Bologna

Basket. Montepaschi Siena comincia da dove aveva finito, cioè da una vittoria. Siena s'impone al PalaEstra  97-82 contro la Vanoli Cremona. I toscani sempre avanti agli avversari e 5 giocatori in doppia cifra nel referto finale, con Kim English sopra tutti (22 punti): coach Crespi continua l'opera di Banchi emigrato a Milano. Ma con l'Armani, il coach che fu di Siena non ha brillato alla prima, anzi, è andato a sbattere forte a Brindisi contro l'Enel 88-80 dell'ex Piero Bucchi. Bene per l'Armani, Langford  e il nuovo arrivato David Moss (da Siena, nella foto). Da rivedere gli altri, compresi Gentile (espulso per proteste nel finale), Melli, Haynes e Jerrels.
Bene l'Acea Roma, che espugna il campo della Sutor Montegranaro 78-75, mostrando nuova verve nonostante il cambio di panchina (Dalmonte al posto di Calvani) e l'addio di Datome: Goss e Hosley stanno continuando il lavoro della stagione passata. Esulta anche la Scavolini Pesaro di coach Sandro Dell'Agnello, che è corsara ad Avellino 80-77. Cimberio Varese asfalta Grissinj Bon Reggio Emilia 83-64 in campo neutro per la squalifica del proprio terreno di gioco. Voce grossa anche di Cantù che supera Giorgio Tesi Group Pistota 87-77 con 25 punti di Joe Ragland e 19 di Michael Jenkins. Ok per la Pasta Reggia Caserta che batte Umana Venezia 84-65. Nel posticipo,  Bologna vince, bene, in casa contro Banco Sardegna Sassari 98-88.
(Francesco Nuccioni)
ACEA, DALMONTE ELOGIA TUTTIBasket. La rivoluzione romana non cambia la sostanza del basket capitolino. Un filo conduttore che è passato da Marco Calvani (oggi in Usa a far da consulente tecnico alla Loyola University di Chicago),  Gigi Datome (in Nba con i Bulls) e ripreso dal nuovo coach Luca Dalmonte, che  si presenta con una vittoria, a Montegranaro contro la Sutor.  «Prima di analizzare la gara -dice Dalmonte - devo ammettere che i 15 minuti prima di entrare in campo sono stati per me veramente emozionanti. Conoscevamo esattamente la difficoltà di questa partita: nel precampionato Montegranaro ha dimostrato una solida quadratura. Faccio i complimenti a tutti i giocatori perché sono stati dentro partita e hanno avuto a capacità di reagire di fronte agli errori. Siamo stati bravi a non perdere lucidità e a mantenere il controllo della situazione. Nel secondo tempo abbiamo alzato la qualità difensiva, questo ci ha aiutato ad affrontare la gara e ad essere un più tranquilli  quando dovevamo attaccare».
(Fr. Nuc.)

Sport