Meteo
 


Sport

La stangata di Palazzi sul Calcioscommesse

Pugno duro del procuratore della Figc, Stefano Palazzi, al processo sportivo al Calcioscommesse sulle presunte combine Lazio-Genoa (14 maggio 2011) e Lecce-Lazio (22 maggio 2011). Palazzi ha chiesto una squalifica di 4 anni e 6 mesi per il capitano della Lazio Stefano Mauri e  3 anni 6 mesi per l’ex genoano Omar Milanetto. In più, il procuratore ha chiesto sei punti di penalizzazione per la Lazio (più 20mila euro di ammenda) e 3 punti per Genoa e Lecce. Le richieste di squalifica riguardano anche Massimiliano Benassi, Stefano Ferrario  e Antonio Rosati (3 anni e 6 mesi). Nei confronti di Mario Cassano la richiesta è di un anno di squalifica in continuazione con le sanzioni precedenti. Per Alessandro Zamperini la richiesta è di ulteriori 2 anni di  stop. Nel frattempo, la Commissione Disciplinare ha accolto la richiesta di patteggiamento di 2 mesi di squalifica in continuazione, avanzata da Carlo Gervasoni. «È una richiesta pesante che colpisce gravemente anche la squadra e questo per Mauri (che non era in aula, ndr) è motivo di profonda tristezza», ha detto il legale del capitano della Lazio. Milanetto: «non merito un’ombra così».
(metro)

Sport