Meteo
 


Sport

Ambrosini e il Milan fiaba senza lieto fine

Sir Stanley Matthews resta il più logevo calciatore di tutti i tempi. Inglese lasciò la Nazionale  a 42 anni e giocò l’ultimo campionato a 50  nel 1955/56  con il Blackpool che arrivò secondo dietro allo United. Massimo Ambrosini chiude con il Milan a 36 anni appena compiuti. Non un finale elegantissimo. E se Ambro è rimasto in silenzio a cantarle al Diavolo è il suo agente Moreno Roggi: «Sostanzialmente era una situazione già chiara. Magari questa ufficialità - ha aggiunto - poteva essere data con maggiore riguardo verso chi è stato il Capitano del Milan. Massimo ha aspettato il Milan fino alla fine, non è stata una scelta consensuale. Lo ha deciso la società in maniera univoca. Anche adesso ha nuove offerte». Infatti chiusa dopo 18 anni la sua esperienza al Milan, Massimo Ambrosini potrebbe proseguire la carriera in Premier League. Secondo quanto scrive  il Daily Mail, sul 36enne centrocampista marchigiano avrebbe messo gli occhi il West Ham. I contatti tra gli Hammers e Ambrosini vanno avanti da tempo, ma fino ad ora il giocatore avevo detto di voler attendere notizie dal Milan per un eventuale rinnovo che però non è arrivato. E in qualche modo suona come una scusa “il mi dispiace” un po’ tardivo dell’ad Galliani giunto dalla crociera rossonera. Ma un altro nome noto potrebbe lasciare Milanello: Robinho. Il Santos attende una indicazione del Milan sul prezzo del cartellino, per  iniziare la trattativa per riportare in Brasile il giocatore. È quanto scrive il portale brasiliano Uolesporte.com.
(c.cr.)

Sport