Meteo
 


Fatti&Storie

Le due 15enni di Udine Come in un videogames

Udine. «Ci siamo sentite come l’eroe di un videogame: abbiamo ucciso, rubato l’auto e guidato a 150 all’ora». È quanto avrebbero detto le due 15enni di Udine - non accennando ad aggressioni subite - ai giovani di Pordenone che le hanno convinte a costituirsi ai carabinieri dopo l’omicidio di Mirco Sacher, pensionato 66enne. L’autopsia non ha confermato il decesso per soffocamento, pur certificando che non si tratta di morte naturale. Oggi le ragazze saranno sentite per la convalida del fermo.
 
(Metro)

Fatti&Storie