Meteo
 


Fatti&Storie

L Orsa ora sciopera di domenica per non danneggiare i pendolari

trasporti Pronti a scioperare per 24 ore la prima domenica di maggio. Sono i macchinisti di Trenord aderenti all’Orsa, cioè la maggioranza, che sono in procinto di dichiarare l’ottava astensione consecutiva dal lavoro, pur di ottenere il tanto sospirato referendum sul nuovo contratto. Una scelta non casuale quella di far cadere lo sciopero in un giorno festivo, dettata dall’asse che si è creato tra lavoratori e pendolari nell’ultima settimana di marzo, quando i macchinisti per protesta indossarono per tre giorni una pettorina invocante il referendum e chiesero ai viaggiatori di firmare una petizione a loro favore. Allora raccolsero oltre 4000 firme e centinaia di mail di appoggio. Da qui l’opzione sciopero senza recare danno al popolo pendolare. Intanto, domani, venerdì, incroceranno le braccia dalle 9 alle 17 i colleghi di Trenitalia. A proclamare lo sciopero, i tre sindacati confederali. Sulla rete locale lombarda non dovrebbero esserci ripercussioni, a eccezione dei convogli interregionali sui quali opera il personale Trenitalia. (Andrea Sparaciari)

Fatti&Storie