Meteo
 


Fatti&Storie

I segreti di Moana secondo Eva Henger

Eva Henger, ex attrice di film porno, vedova di Riccardo Schicchi e amica di Moana Pozzi .
Perché ha dichiarato solo ora che Moana Pozzi non morì il 15 settembre del 1994, ma alcuni mesi più tardi?È stato solo un caso. Anni fa Riccardo mi aveva fatto capire che Moana non era morta quel giorno. Ma non ne avevo mai parlato prima. Mi hanno chiamato dal programma Mistero (in onda su Italia Uno, ndr) per chiedermi di lei e visto che i due interessati, Moana e Riccardo, non ci sono più, non ho avuto problemi a rispondere.
Quando sarebbe morta quindi Moana?Credo una decina di mesi dopo.
Perché dare una data finta?Non lo so con certezza, però credo che lei non volesse farsi vedere malata. Ci teneva ad apparire al meglio. Ha preferito finire i suoi giorni in santa pace.
Lei quindi non ha dubbi?Sono sicura, anche perché il marito, la madre e la sorella di Moana, sparirono contemporaneamente in quel periodo per riapparire tutti insieme mesi dopo. Ricordo poi che nello stesso giorno mi diedero tre versioni totalmente contrapposte sui funerali di Moana.
E la storia che Moana era una spia  dei russi?Questo io non l'ho mai detto. Ho sentito questa storia per la prima volta anch'io durante la puntata di Mistero.
 
(Valeria Bobbi)

Fatti&Storie