Meteo
 


Spettacoli

Con Mondo Marcio il rap diventa di tutti

Musica. Il suo ultimo cd, “Cose dell'altro mondo”, è stato un successo. E ha confermato Mondo Marcio come rapper attento all'attualità. «Questi brani non nascono dai canali tradizionali ma da un'altra fonte di notizie - spiega - Arrivano dalla strada, dal vicino di casa, dall'amico. Arrivano dalla gente comune. Del resto ora il rap italiano può veramente essere considerato il nuovo pop per i giovani. Per certi versi i rapper di oggi sono i nuovi cantautori». E domani Mondo sarà all'Hiroshima (ore 22, euro 12) per un live in cui presenterà anche l'ultimo singolo “Troppo lontano”, uno dei pezzi più significativi dell'album, che racconta dell'insoddisfazione positiva che ti spinge ad andare avanti superando i propri limiti.
Sempre all'Hiroshima, ma stasera (ore 21), ci sarà una tappa del tour di “Fisherman’s Friend Air Guitar”, seguita dal set di Dj Shantel (euro 10). Musica per palati fini al FolkClub coi Perturbazione per un “best” della loro carriera (stasera ore 21, euro 15) e Marc Ribot, già chitarrista di Tom Waits, qui alla guida del progetto Ceramic Dog, trio in bilico tra free jazz, punk, funk, sperimentale, psichedelia e post elettronica (domani ore 21, euro 30). Domenica alla Suoneria di Settimo il folk-metal dei finnici Korpiklaani (ore 20, euro 26).
(Diego Perugini)

Spettacoli