Meteo
 


Fatti&Storie

Londra elicottero si schianta contro una gru

Londra. Londra  pervasa da uno stato di shock ieri mattina, poco dopo lo schianto di un elicottero che ha provocato la morte  di 2 persone (fra le quali il pilota Peter Barnes, solo sull’elicottero) e il ferimento di altre 13. Il disastro è avvenuto alle 8 del mattino.
A Vauxhall,  sotto gli occhi increduli di centinaia di persone che si recavano al lavoro, prima un'esplosione, poi la pioggia di fuoco e fumo ovunque. Qualcuno ha visto l'elicottero, un Agusta Westland AW109,  8 posti, in volo commerciale partito dal Surrey e diretto a Elstree, perdere quota e cadere. Il pilota, per via della nebbia fitta, aveva anche chiesto di atterrare all'aeroporto di Battersea, ma si sarebbe scontrato poco dopo con una gru collocata in cima al St George Wharf development, edificio in costruzione di circa 22 piani.
Sebbene a poca distanza ci sia la sede dell’MI6, nessun elemento per poter parlare di terrorismo, ha tranquillizzato la polizia. «È un miracolo che ci siano state solo due vittime - spiega il comandante di Polizia Neil Basu - se solo l’impatto fosse avvenuto più tardi, ci sarebbero stata molta più gente». Il primo ministro Cameron ha annunciato che probabilmente verranno riviste le normative per i voli sopra la città.
(Kieron Monks & Anthony Johnston, Metro World News)

Fatti&Storie