Meteo
 


Fatti&Storie

La Costa Nessuna accusa ai passeggeri

Roma. «Sorpresa e sconcerto». Così la Costa replica all’intervista rilasciata nei giorni scorsi a Metro dall’avvocato John Arthur Eaves, legale statunitense che difende circa 150 vittime del naufragio. «Le espressioni a cui si fa riferimento - precisa la Costa in una nota - che sono riprese da un documento depositato che utilizza formule standard, in risposta a un’azione legale intrapresa da due passeggeri contro la Carnival, sono state utilizzate completamente al di fuori del loro contesto. Gli avvocati difensori non hanno accusato i due passeggeri di negligenza - mette in chiaro la società - è veramente vergognoso che qualcuno possa travisare di proposito quanto presente nel documento depositato, in particolare nel momento in cui si commemora il primo anniversario della tragedia».
 
(Metro)

Fatti&Storie