Meteo
 


Fatti&Storie

Lista Berlusconi presidente della coalizione L ira di Maroni Presidente solo de

elezioni Il candidato presidente del centro destra è... Silvio Berlusconi.  Almeno secondo il simbolo depositato ieri al Viminale alla chiusura delle liste:  per Camera e Senato il centrodestra correrà con la scritta “Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente”. Non è vero, si è affrettato a dire Maroni, per il quale il Cav. sarebbe solo «il presidente del Pdl». In tutto sono 8 alla Camera e 13 al Senato le liste che compongono l'asse della destra: dal “Grande sud” di Miccichè all'Mpa di Lombardo, dai “Fratelli d'Italia- Centrodestra nazionale” di La Russa-Meloni-Crosetto al “Mir” di Samorì. Cui si aggiungono “La Destra” di Storace, l'“Intesa popolare” di Catone e i “Pensionati” di Fatuzzo. In lista per il Pld  anche gli inquisiti Nicola Cosentino, Marco Milanese e Cesaro. Per il centrosinistra, con Bersani premier, i partiti  sono 7. Oltre al Pd,  Sel di Vendola, il Centro democratico di Tabacci e Donadi, il Psi, “Il Megafono”, lista “Crocetta”, i “Moderati di Portas e il Sud  Tiroler Volkpartei.
Per il centro capitanato da  Mario Monti, al Senato c'è la lista “Monti per l’Italia”, mentre alla  Camera alla lista “Scelta civica” si affiancano Fli e Udc.
infine. “Rivoluzione civile” di Ingroia ha incassato  la candidatura del giornalista Sandro Ruotolo.  In totale, per le elezioni del 24 e 25 febbraio,  sono stati presentati 220 simboli.
(Metro)

Fatti&Storie