Meteo
 


Fatti&Storie

Accessori da 200mila euro per i pazzi degli smartphone

Cosa fareste, nel caso disponeste di oltre duecentomila euro da spendere? Uunique si augura che la sua custodia per iPhone5 sia abbastanza in cima alla lista dei vostri desideri.  Trecentomila dollari - 230.000 euro - è il prezzo della custodia per iPhone 5 più costosa del mondo: la Lotus di Uunique, presentata in novembre da Mischa Barton (il telefono non è compreso nel prezzo).Sublime o ridicolo, Lotus,  creata con oro rosa, diamanti rosa e bianchi e con il più pregiato cuoio italiano,  se ne sta maestosamente al top di un’industria valutata, per il 2012, in 6.7 miliardi di dollari. Mike Morgan, senior analyst per i dispositivi mobili della società di ricerche ABI Research, pensa che sia plausibile «sostenere che nel mondo nel quarto trimestre siano state vendute custodie per smartphone per un valore di 600 milioni di dollari, perché esse sono legate a un dispositivo che è il più grande magnete del pianeta». La ragione che spiega questa crescita del mercato è evidente: «Gli smartphone stanno prevalendo sugli altri telefoni, e portano con sé l'acquisto di più accessori e prodotti», dice Morgan. Ecco perché i possessori di smartphone sono più inclini a investire negli accessori e nella personalizzazione, e Mischa è l'ultima celebrità che si è aggiunta al gruppo dei creatori di accessori tech alla moda, elenco che già comprendeva Versace, Mulberry, Marc by Marc Jacobs e perfino il tradizionale “cartolaio» di lusso Smythson.Il rapper Will.i.am si è ricavato la sua nicchia di mercato con il lancio di "i.am+", un accessorio iPhone che trasforma la macchina fotografica interna in una "social photo experience" da 14 megapixel. Il momento non potrebbe essere più favorevole, adesso che gli utenti Instagram sono, a quanto si dice, più di 100 milioni. L'aggiunta di una nuova dimensione fotografica probabilmente risulterà molto popolare tra coloro che adorano documentare la propria esistenza quotidiana.Per le firme della moda e le celebrità i benefici sono evidenti: in questo modo le marche di lusso hanno accesso a una fetta di mercato più ampia, proprio come fanno i profumi nel settore dei cosmetici, e questo naturalmente accresce nel pubblico la consapevolezza del marchio. Come dice Mischa: «Volevo incorporare il logo [il motivo compare anche sui suoi capi di abbigliamento e sulle borse] che ho disegnato e affermare quella linea come qualcosa di mio».Anche se la moda ha già messo sull'industria il suo marchio indelebile, Morgan è convinto che gli accessori smartphone siano destinati ad evolversi in “custodie intelligenti”. E aggiunge: «Un involucro protettivo che offre qualche funzionalità di tastiera tipo la NFC (tecnologia di connettività wireless), una lente migliore per la videocamera, una durata maggiore della batteria, ma al tempo stesso conserva le sue doti di protezione del telefono». E così, proprio come lo scopo primario - fare le telefonate - del telefonino è diventato secondario rispetto alle app, le custodie del futuro dovranno fornire funzioni ugualmente “smart”.(Richard Peckett -mwn

Fatti&Storie