Meteo
 


Spettacoli

Torino Ferrini rilegge la Locandiera di Goldoni

Teatro. Metter mano a un capolavoro del teatro italiano come “La locandiera” di Goldoni e scoprirne la sua estrema e rara modernità. Succederà così per l’originale messinscena di Jurij Ferrini, anche interprete nel ruolo del Cavaliere di Ripafratta, che debutterà, da domani all’8 dicembre, al Teatro Astra. In una scena essenziale ma efficace con pochi elementi a suggerire le diverse situazioni drammaturgiche, entrerà infatti non solo l’eterna questione del rapporto maschile-femminile, ma anche temi attuali come il crescente numero dei single riportati anche oggi dalle nostre notizie di cronaca quotidiana. Così la locandiera Mirandolina, interpretata dall’attrice Ilenia Maccarrone, si mostrerà come una figura di donna moderna e autonoma, capace di bastare a se stessa in una società maschilista. In realtà, un’abilissima imprenditrice, una self made woman, capace di usare l’arte della seduzione con saggia praticità. E alle prese con un Cavaliere misogino incallito, capitato nella sua locanda, che diventa per lei la vittima prescelta per le sue tecniche di seduzione. “Mirandolina”, ha confessato lo stesso Ferrini, “si fa prendere la mano dal gioco che a tratti diventa crudele e la storia si chiude con un “non-lietofine”: il cavaliere maledirà le donne sopraffatto dal dolore per un amore non corrisposto” (Info: 011 5634352). 
(Antonio Garbisa)

Spettacoli