Meteo
 


Fatti&Storie

Scontri allo stadio Tre tifosi arrestati

È di tre tifosi arrestati (due juventini e un torinista), un supporter bianconero ferito e tre agenti della Digos contusi il bilancio delle tensioni di sabato sera tra le tifoserie di Juventus e Torino, arrivate allo Juventus Stadium per assistere al derby tra le due squadre cittadine.
Prima della partita circa 700 supporter granata sono partiti in corteo diretti allo stadio. Alcuni, incappucciati e armati di cinture - ha spiegato ieri la questura - mentre si avvicinavano allo stadio hanno cercato di raggiungere i settori bianconeri in strada Altessano, presidiati da ultras juventini, dove si è verificato un fitto lancio di oggetti tra le due tifoserie. Il gruppo è stato allontanato dalle forze dell’ordine e ricondotto al percorso previsto. In questo contesto la polizia ha fermato e arrestato due ultras bianconeri e un granata per rissa aggravata, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.
Durante le tensioni un tifoso juventino di 46 anni è stato aggredito da un gruppo di ultras torinisti e ha riportato ferite multiple maxillo facciali e orbitali. Feriti anche tre agenti della Digos con prognosi di 7 ed 8 giorni. La Società Juventus ha segnalato uno steward, di servizio al settore ospiti, trasportato all’ospedale Maria Vittoria dopo essere stato colpito con un pugno al volto, nonchè numerosi danneggiamenti del settore ospiti. Alla partita hanno assistito 40042 tifosi di cui 1575 supporters granata.
(Metro)

Fatti&Storie
Elezioni