Meteo
 


Spettacoli

La ribellione rebetika di Vinicio Capossela

Musica. È uno dei nostri artisti più estrosi e originali, che non guarda alle mode ma segue la direzione del cuore e dell'ispirazione. E così Vinicio Capossela, stavolta, guarda alla cultura popolare ellenica e rielabora i suoi classici in chiave rebetika, uno dei generi tradizionali greci. «È musica nata da una catastrofe, da una grande crisi e da una colossale migrazione - spiega - Ha dentro di sé il cromosoma della ribellione e della rivolta individuale. È una musica che lamenta quello che tutti noi abbiamo perduto, una musica che non dimentica le sue origini. Viene dal basso e si condivide a tavola, come un'eucarestia». Così è nato l'ultimo cd “Rebetiko Gymnastas”, uscito lo scorso giugno, che Vinicio presenterà stasera e domani all'Hiroshima (ore 21, tutto esaurito) in un live dove sarà accompagnato dalla stessa formidabile band italo-greca con cui ha inciso il disco.
Altri appuntamenti: alla Maison Musique di Rivoli, per “Radio Londra”, ritroveremo Hamish Stuart col suo gruppo: cantante, chitarrista e autore, Stuart è stato fondatore della Average White Band e ha suonato per quattro anni con Paul McCartney (ore 22, euro 15).
Al Cap 10100, per "Musica 90”, potremo invece ascoltare Kindness, progetto di Adam Bainbridge, eccentrico produttore londinese, qui alle prese con un elettropop raffinato, rilassante e creativo (ore 21, euro 12).
(Diego Perugini)

Spettacoli