Meteo
 


Spettacoli

George Antheil bad boy della musica americana

Musica. È considerato il “bad boy” della musica americana. Ha scritto gialli, svolto ricerche nell'ambito dell'endocrinologia femminile e ha portato in sala da concerto sirene e propulsori aeronautici. Si chiama George Antheil, l'autore di “A Jazz Symphony”, uno dei brani in programma nel “Jazz Concert” che l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai proporrà dopodomani e il 30 novembre, all'Auditorium Rai “Arturo Toscanini”, anche in diretta su Radio3 e in streaming sul sito www.osn.rai.it <http://www.osn.rai.it/> .
Sul podio, il maestro americano William Eddins, Direttore Musicale dell’Edmonton Symphony Orchestra e spesso protagonista con le orchestre più prestigiose del mondo, dalla New York Philharmonic alla Staatskapelle Berlin. Solista sarà il primo clarinetto dell'Orchestra Rai, Enrico Maria Baroni, impegnato in “Prelude, Fugue and Riffs per clarinetto e jazz ensemble” di Leonard Bernstein e nel “Concerto per clarinetto e orchestra d'archi con arpa e pianoforte” di Aaron Copland.
In programma anche la “Rhapsody in Blue” di Gershwin, proposta nella versione arrangiata per la band di Paul Whiteman da Ferde Grofé, con al pianoforte lo stesso William Eddins. In chiusura poi la “Suite” dallo “Schiaccianoci” di Cajkovskij scritta nel 1960 da Duke Ellington e William Strayhorn, nella versione orchestrale realizzata nel '98 da Jeff Tyzik, e “En memoria de Chano Pozo” di David Amran (Info: 011 8104653).
(Antonio Garbisa)

Spettacoli