Spettacoli

Frankeinstein Junior risate sulla ribalta

Roma. “Rimetta a posto la candela”, “Potrebbe essere peggio… potrebbe piovere”: sono solo due delle esilaranti battute di Frankenstein Junior, il film dal quale lo stesso Mel Brooks ha tratto il musical che mercoledì debutta al Brancaccio in prima nazionale. Tra le migliori 100 commedie Usa di tutti i tempi, girato nel 1975 con uno stile ispirato agli Anni ’20, è una parodia del celebre Frankenstein di J. Whale e delle tante pellicole dedicate alla creatura di Mary Shelley.
Atmosfera in bianco e nero
La versione italiana sarà diretta da Saverio Marconi con la regia associata di Marco Iacomelli e, tra momenti di irresistibile comicità come nella pellicola, ne riproporrà l’atmosfera della straordinaria fotografia “in bianco e nero” del film con il tocco colorato di veri e propri “numeri”, su tutti quello tra Frankenstein e il Mostro sulle note di Puttin’ on the Ritz di Irving Berlin. Un ritorno alla comicità in musical di Mel Brooks per la Compagnia della Rancia che lo produce. Nel ruolo del protagonista (che al cinema fu Gene Wilder) Giampiero Ingrassia, navigato del musical.
 
(Ori. Cic.)

Spettacoli