Meteo
 


Fatti&Storie

Procreazione La diagnosi preimpianto deve essere possibile

Le strutture pubbliche che eseguono interventi di procreazione assistita devono dotarsi anche delle attrezzature per la diagnosi preimpianto per le coppie affette da malattie genetiche. Lo sancisce, per la prima volta, il tribunale di Cagliari. Spiega Filomena Gallo, segretario dell'associazione Luca Coscioni: « È un passo avanti fondamentale: dei 76 centri di Pma pubblici attualmente esistenti nessuno offre la diagnosi preimpianto, che era vietata dalla legge 40 ma poi è stata autorizzata dalle linee guida Turco del 2008 e dalle innumerevoli sentenze di questi anni. E le coppie sono costrette a rivolgersi a centri privati, con costi che arrivano anche a decine di migliaia di euro».
(Metro)

Fatti&Storie