Meteo
 


Fatti&Storie

Metr Assago ascensori in arrivo

E' la stazione della M2 che più ha fatto discutere. Perché ad Assago succede di tutto: dai passeggeri che non timbrano entrando dall’uscita di sicurezza, costringendo i controllori a sorvegliare le porte; agli ascensori mai partiti; allo spazio che dovrebbe essere un parcheggio, che ancor oggi è un campo dove sono depositati i i materiale del  cantiere.
Un buco nero che ha succhiato decine di milioni di euro («i costi sono lievitati di 15 milioni e alcune opere non sono state terminate perché questi extra costi non sono stati pagati», spiegava ieri a Metro  l'assessore alla Mobilità Maran). Causa  di tutte le opere incompiute, i mancati pagamenti alle imprese subappaltatrici per i ritardi dei fondi statali. Ritardi che hanno portato al loro fallimento, con conseguente paralisi dei lavori. Ora si vede un po’ di luce. Sì, perché a fine mese MM, società appaltatrice per la costruzione della fermata, conta di convocare gli enti preposti ai collaudi degli ascensori; circa il parcheggio,  se entro fine novembre non si troverà un accordo, MM procederà a sgomberarlo, caricando i costi alle imprese stesse.
(Andrea Sparaciari)

Fatti&Storie