Meteo
 


Spettacoli

Gli scatti provino di William Klein

Roma. Dalla felicità di una singola scelta, spesso dipende il risultato di un intero lavoro. E, per quanto la cosa possa sorprendere, questa regola vale anche nella fotografia, dove chi scatta ha il compito di catturare, tra le tante, l’immagine più rappresentativa e funzionale al proprio discorso poetico, se vuole essere considerato un vero artista. È quello che fa William Klein in “Contacts”, Al Teatro Ambra della Garbatella (piazza Giovanni da Triora, 15) fino al 6 gennaio 2013. Partendo dai fogli dei provini, contenenti le 36 possibili soluzioni fotografiche ottenute con un scatto a un 125° di secondo, il maestro americano estrapola una singola immagine che poi trasforma in un pezzo unico, ricorrendo a ingrandimenti e/o deformazioni e applicandoci passate di colori acrilici. Il risultato sono dei “contatti dipinti” attraverso i quali raccontare il flusso inarrestabile della vita e la centralità del gesto dell’artista nella sua corretta rappresentazione. Info: 06328281.
 
(Domenico Paris)

Spettacoli