Meteo
 


Fatti&Storie

Case popolari 37 mln per nuovi alloggi

Costruire nuove case popolari e ristrutturare quelle esistenti, ma sfitte. È lo scopo del protocollo firmato ieri dagli assessori Castellano, Tajani e De Cesaris per il Comune con i sindacati. A disposizione un fondo da 37 milioni  (20 per edificare  nuovi alloggi e 17 per ristrutturare quelli sfitti) stanziato in parte da Palazzo Marino e in parte derivanti dai costruttori privati che, non volendo costruire edilizia residenziale pubblica, dovranno monetizzarne la  mancata realizzazione. Oltre alle nuove costruzioni, il documento prevede anche:  la nascita entro l’anno dell’Agenzia per la Casa per far incontrare domanda  e offerta tra privati; la costituzione di un ufficio dedicato alla gestione degli alloggi liberi; un nuovo quartiere con edilizia sociale pubblica; agevolazioni urbanistiche per la creazione di nuove imprese. Il documento sblocca poi 900 nuove case popolari  che saranno consegnate entro fine 2013. Agevolazioni sono previste anche per gli  imprenditori che vorranno ristrutturare l'azienda: avranno infatti un “premio volumetrico” del 20% sulla superficie lorda di pavimento. Infine, gli incubatori d’imprese, come start up e spin off, se convenzionati col Comune, saranno considerati “servizi” e quindi non avranno limiti volumetrici nell'edificazione di un nuovo edificio.   
(Andrea Sparaciari)

Fatti&Storie