Meteo
 


Fatti&Storie

Tagli al San Raffaele occupata tangenziale

I lavoratori del San Raffaele, in presidio permanente da settimana scorsa sulla spianata di via Olgettina, ieri hanno bloccato un tratto della tangenziale Est, con ripercussioni per tutta la mattina sul traffico impazzito. Sulla crisi aperta dall’annuncio di  244 licenziamenti, decisi dalla nuova proprietà per far fronte ai buchi in cassa, sia  il ministro della Sanità Balduzzi sia il Comune intravedono spiragli: «Abbiamo già formalmente espresso al San Raffaele la nostra preoccupazione - ha dichiarato l'assessore  Tajani,  Lavoro, di concerto con il collega al Welfare MajorinoPensiamo che ci siano le condizioni per riaprire la trattativa e trovare un’alternativa ai licenziamenti».Ieri mattina la rabbia e le preoccupazioni sono tracimate  in tangenziale. Alcune centinaia di lavoratori, usciti dall’assemblea in via Olgettina  hanno  marciato fino alla tangenziale Est bloccata dalle  9.30; alle 10.10 è stata liberata la carreggiata sud, e circa 20  minuti dopo quella nord. I lavoratori sono rientrati  e nel  pomeriggio li ha raggiunti il neo assessore regionale alla Sanità Melazzini che ha espresso loro la sua  soldarietà.(Metro)

Fatti&Storie