Meteo
 


Fatti&Storie

Imprenditori in controtendenza Assumeremo in Italia

Marco Villa, ad di Rittal spa.Rittal, gruppo internazionale tedesco, ha deciso di ampliare la produzione nello stabilimento di Valeggio (Verona) e di assumere nuovo personale. Una decisione in controtendenza: le aziende in Italia chiudono o vanno ad investire all'estero…E Rittal invece, su 11 aziende sparse in tutto il mondo, ha scelto proprio l'Italia. È la dimostrazione che in Italia ci sono eccellenze apprezzate e produttive.Non sarà che qui la manodopera costa meno che in Germania?Assolutamente no. La scelta è stata dettata solo da ragioni di efficienza. Quella di Valeggio si è dimostrata essere una storia di successo: Rittal ha acquistato lo stabilimento nel 2000 perchè è una realtà molto specializzata nel campo della componentistica e della tecnologia industriale. Attualmente lo stabilimento fattura oltre 40 milioni di euro all'anno mentre il volume d'affari complessivo della filiale italiana è di oltre 100 milioni di euro.A quanto ammonta il nuovo investimento?Circa un milione di euro. Abbiamo aperto quattro nuove linee di produzione e assunto 50 persone. Se le cose vanno bene l'anno prossimo faremo nuove assunzioni.E quanti dipendenti avete?Circa 200 a Valeggio e 102 a Milano, dove ha sede la parte logistica e commerciale.Allora i tedeschi non ci odiano poi così tanto…Penso di no. E le dirò più. Il segreto del successo sta proprio nella fusione dell'eccellente artigianato industriale italiano con il know how ingegneristico tedesco.
(Valentina Valente)

Fatti&Storie