Meteo
 


Fatti&Storie

Altre spese pazze per Franco Fiorito

Non solo un milione e 380 mila euro. Ma viaggi all’estero, soggiorni al mare, in alberghi da favola e anche dei lampadari da mettere nella sua casa ai Parioli. Un’informativa della guardia di Finanza ha scoperto ieri altre spese, fatte con i soldi del partito, di Franco Fiorito, l’ex capogruppo del Pdl in Regione, in carcere da una settimana per peculato.
La documentazione è stata depositata dal procuratore aggiunto Alberto Caperna e dal pm Alberto Pioletti, nel corso dell’udienza al tribunale del Riesame che si è riservato di decidere sulla scarcerazione dell’ex sindaco di Anagni.
Sotto il nome «viaggi istituzionali del presidente Fiorito» sono inseriti soggiorni a Londra, Costa Azzurra, Parigi e Positano. Qui Forito ha dormito nell’hotel a cinque stelle più esclusivo della costiera, il San Pietro. Ma non basta: gli investigatori contestano a Fiorito anche 400 euro spesi per l’acquisto di alcuni lampadari in un grande magazzino sul Raccordo anulare.
Intanto nel giro di un paio di giorni si saprà se Fiorito sarà rimesso in libertà. Il suo avvocato Carlo Taormina ha spiegato: «Domani presenteremo in Cassazione ricorso contro il sequestro dei beni. Riteniamo che entro un paio di settimane la Suprema corte possa trattare il caso. L’importante è trovare qualcuno che riconosca le ragioni dell’indagato».
(Metro)

Fatti&Storie