Meteo
 


Fatti&Storie

Eternit indagini anche sull indotto

Dall’80 al 92 hanno venduto  nell’impresa di famiglia di materiali edili a Nichelino manufatti provenienti dalla Eternit di Casale Monferrato. Il marito è morto di mesotelioma pleurico nel 2009 e ora anche la moglie si è ammalata. Per entrambi la causa sarebbe l’esposizione all’amianto. Il caso è giunto al sostituto procuratore Raffaele Guariniello.
Si tratta del primo caso di malati tra i lavoratori dell’indotto della multinazionale dell’amianto raccolto dai magistrati che ora vogliono vederci chiaro e scoprire se la coppia abbia mai ricevuto informazioni dalla Eternit sulla pericolosità dei materiali che trattava. Secondo quanto accertato ogni mese dallo stabilimento di Casale arrivavano nella ditta uno o due camion carichi di tubi, canne fumarie, lastre ondulate. A volte, l’uomo su richiesta del cliente tagliava anche il materiale a misura, esponendosi così alla polvere di amianto.
(Rebecca Anversa)

Fatti&Storie