Meteo
 


Fatti&Storie

Portatevi sempre il vostro 730 in tasca

Roma. Antonio Lombardi, imprenditore e presidente di Alleanza Lavoro. Lei ha suggerito ai cittadini di andare in giro con la dichiarazione dei redditi e mostrarla a chiunque voglia fare una verifica. Come è nata l’idea?
Spesso quando sono in macchina vengo fermato dai finanzieri perché guido un’auto di lusso. Ogni volta partono un sacco di controlli, così da qualche tempo ho cominciato a mostrare direttamente il 730.
E qual è la loro reazione?
Di solito sorridono. Ma il punto è che noi italiani siamo trattati sempre come potenziali delinquenti, perché i dati dicono che siamo un popolo di evasori, ormai è un fatto culturale.
Quanti hanno aderito al suo appello?
Qualcuno tra i miei amici e colleghi, ma la mia è solo una provocazione. Si parla sempre e solo di evasori e il contribuente corretto non è mai considerato. Invece andrebbe premiato.
In che modo?
Con incentivi, come si fa per la patente. Un riconoscimento a chi non commette errori potrebbe servire da buon esempio e, a lungo andare, trasformare quella che oggi è considerata eccezione in normalità.
Qualche anno fa lei lanciò la campagna per la pulizia della Fontana di Trevi. Come è andata?
Bene fino a quando ce ne siamo occupati noi volontari. Ma ora è più sporca di prima.
 
(Valentina Valente)

Fatti&Storie