Meteo
 


Fatti&Storie

Petkovic guarda avanti Io penso alla Coppa

Lazio prima in classifica a punteggio pieno, un solo gol subito in tre partite di campionato, un gioco aggressivo e convincente. Buona parte del merito è del nuovo tecnico slavo, Vladimir Petkovic, che dice: «Siamo migliorati molto, ma abbiamo ancora margini di progresso e questo mi fa piacere. Non ho dubbi che i ragazzi rimangano con i piedi per terra. Lasciamo ai tifosi il piacere di esaltare la squadra, ma noi dobbiamo pensare alla sfida di giovedì». Dopodomani, in effetti, si torna in campo per il primo match del girone J di Europa League e l’appuntamento è di cartello. La Lazio affronta il Tottenham di Villas Boas. Così Petkovic: «Loro sono una squadra molto quadrata e forte, che ha ripreso fiducia per affrontare l’Europa. Dopo la vittoria con il Reading sono  più gasati. Arriveranno a mille all’ora e noi dobbiamo essere pronti. Non ho paura, dobbiamo continuare a crescere e andare lì per vincere la partita. Comunque, dobbiamo essere coscienti che verranno momenti in cui dovremmo soffrire e noi dovremmo essere capaci a farlo». Per la sfida contro gli inglesi resta in dubbio Konko mentre è possibile una staffetta in difesa tra Ciani e Dias. Poi, Mauri, torna sul campionato: «Se erano cosi tanti anni che non vincevamo le prime tre partite significa che siamo sulla strada giusta e che il lavoro di quest’estate sta dando i risultati sperati». E le vittorie hanno un effetto positivo sugli abbonamenti: sfondata quota 19mila.
(Mas. Pia.)

Fatti&Storie