Meteo
 


Spettacoli

Gerontocrati al bando con De Luca e Vincenzi

Teatro. Un potente teatro-canzone dei giorni nostri che sarebbe piaciuto a Giorgio Gaber. Così si presenta “Morir sì giovane e in andropausa” di Dario De Luca, eccellente autore e attore della Compagnia calabrese Scena Verticale, e di Giuseppe Vincenzi, spettacolo che, domani e dopodomani, racconterà al Teatro Filodrammatici molte cose del nostro Belpaese, dalle furberie alla disoccupazione. A farlo in scena non ci sarà solo lo stesso De Luca, ma anche l’ottima Omissis Mini Órchestra che mescolerà questi temi a quelli musicali tra rhythm’n’blues, swing e jazz. Sul palco si ragionerà anche del fatto che in Italia siamo sempre troppo giovani per avere diritti sociali, mentre per tutto il resto l’età conta e avanza regolarmente. Con canzoni dalle liriche semplici e monologhi dal linguaggio chiaro e poetico si farà sentire la voce di una collettività, evidenziando tutti i bisogni e i desideri di una generazione, quella dei trenta-quarantenni “lasciati in mutande” da una società gerontocratica e forse ormai senza futuro (Info: 02 36727550).
(A.G.)

Spettacoli