Fatti&Storie

Trasporti locali a rischio Taglio del 90 nel 2013

Trasporti pubblici a rischio e da subito. Dalla  riunione tecnica con il Governo sui tagli che la revisione di spesa, o spending review, imporrà ai comparti del Tpl e della sanità esce un conto drammatico. Alla sola Regione Lombardia verrebbero sottratti, per i 6 mesi residui del 2012, 284 milioni di euro, contro i 161 milioni di euro che il Governo chiede a tutti i Ministeri: «Il taglio per le Regioni è pari a 2,2 miliardi di euro per il 2012, per tutti i Ministeri è invece  di 161 milioni. È  un taglio equilibrato? E credono  che il 90% del trasporto in Lombardia (che verrebbe tagliato, ndr) passando da  due miliardi  a  200 milioni per il Tpl, sia al 90% uno spreco?» afferma provocatoriamente Formigoni che pure accreditava ieri a Monti un «evidente imbarazzo nel parlare di tagli al Tpl». Mentre per il Tpl Formigoni non vuole sentire parlare di tagli, soprattutto nell’anno in corso, per la sanità il governatore propone di adottare, tutti, i costi standard, «unico modo per non fare tagli lineari, per non premiare i viziosi e non punire i virtuosi».
(Metro)

Fatti&Storie