Fatti&Storie

Stuprata e minacciata di morte Arrestati due italiani

Salvata dal custode della casa popolare dove i due aguzzini, italiani, arrestati, avevano segregato da martedì notte una 31 enne brasiliana irregolare, picchiata a sangue, minacciata di morte e stuprata da entrambi. In manette per violenza sessuale, sequestro e minacce gravi C.P. 51 anni originario di Napoli, con precedenti di violenza e maltrattamenti in famiglia,  e il 37 enne M.C, milanese, precedenti per droga. Il primo è stato fermato mentre rincorreva la donna che mercoledì mattina è riuscita a scappargli, nuda, pesta e insanguinata, incontrando  poi il custode che ha chiamato  la polizia. Il 37 enne  era nascosto a casa di un conoscente, ma i suoi documenti erano nell’appartamento al secondo piano di via Giambellino 60 dove la 31 enne ha raccontato di essere stata sequestrata da martedì notte quando verso mezzanotte ha incontrato i due fuori da un locale in via Washington. Aveva  accettato che l’accompagnassero a casa ad Assago e invece gli aguzzini l’hanno trascinata in Giambellino sprangando porte e finestre: lì  sono stati trovati  numerosi stracci e asciugamani insanguinati.  La donna ha riportato lesioni e tumefazioni al volto con  prognosi di 30 giorni.
(Agi)

Fatti&Storie