Fatti&Storie

Scoperti all Asl di Cagliari i furbetti della benzina

Tredici dipendenti dell'Asl 8 di Cagliari sono indagati da ieri per truffa peculato e falso nell'ambito di un'indagine della guardia di finanza coordinata dal pm di Cagliari, Marco Cocco. Gli impiegati, secondo quanto ricostruito nell'operazione "Kilometri zero", attestavano di usare la propria auto per attivita' di servizio fuori sede, invece o non si muovevano dall'ufficio oppure indicavano una percorrenza chilometrica superiore per ottenere illecitamente un rimborso carburante. Le cifre del raggiroAlcuni degli indagati hanno percepito fra il 2008 e il 2010 fino al 30% in piu' rispetto a quanto spettava loro. Il danno accertato per la Asl finora è di oltre 30mila euro. Una cifra non enorme, ma è soprattutto lo scandalo a fare notizia. Il trucco è stato scoperto dalla  Finanza che ha così messo nel mirino i furbetti della benzina all’Azienda Sanitaria Locale di Cagliari. Ora saranno gli indagati a doversi difendere e a dimostrare eventualmente di essere estranei alle accuse. In tempi di crisi, non pagare la benzina sottraendola all’azienda è però un trucco sempre più diffuso in Italia.  
(Jacopo Norfo)

Fatti&Storie