Fatti&Storie

Cagliari nella morsa degli incendi chiuso il viale Marconi

Una giornata infernale. Col fuoco che minaccia Cagliari, porta i vigili a chiudere viale Marconi, minaccia da vicino la strada, devasta una parte della zona di Terramaini. Gli incendiari tornano a colpire il parco di Terramaini, in un giovedì terribile scandito anche da altri roghi nell’isola, su tutti quello di Capoterra dove c’è stato grande allarme sui monti tra San Girolamo e Su Spantu.Ma questa volta è stata Cagliari l’epicentro della paura. L’incendio a Terramaini, il terzo di fila in pochi giorni, è divampato poco prima delle 15. Quando anche dall’Auchan di Pirri era ben visibile la densa colonna di fumo che si innalzava nell’aria. Subito sono scattati i soccorsi, sul posto anche un Elitanker, ma il fortissimo vento di maestrale ha trasformato in un vero e proprio disastro quello che all’inizio sembrava un normale incendio. Le fiamme hanno annerito una vasta zona di Terramaini, ma quel che è peggio è che sono arrivate persino sil viale ,marconi, la via più petrcorsa dalle auto tra Cagliari e Quartu. verso le 17 è dunque andato in scena il caos: per precauzione è stata disposta la chiusura di viale Marconi nel tratto di carreggiata da Quartu e Cagliari, men tre nel senso opposto le auto sono state dirottate sulla strada che costeggia Molentargius. Altra zona che a giugno era finita in maniera violenta nel mirino degli incendiari.  Solo in serata l’allarme è rientrato, dopo uan giornata di grande tensione, grazie anche ai getti d’acqua degli elicotteri. Oggi e domani secopndo le previsioni ci ssarà ancora maestrale: l’Isola teme un weekend di emergenza. 
 (Jacopo Norfo)

Fatti&Storie