Fatti&Storie

In arrivo i soldi per bambini anziani e rifiuti

 Serviranno per aumentare - e migliorare - i servizi per l’infanzia e per gli anziani oltre che a finanziare progetti relativi alla sanità, all’ambiente e alla raccolta differenziata dei rifiuti:  146 milioni di euro, fondi Fas sbloccati dal Cipe, che finalmente arriveranno a dare un po’ di respiro all’Isola.
Ad annunciare la buona notizia il governatore Cappellacci dopo un incontro a Roma con il ministro della Coesione territoriale, Fabrizio Barca, in merito alla delibera del Cipe approvata ieri. Al centro del confronto i fondi Fas 2007-2013 (l'attuale fondo di sviluppo e coesione), il Piano di azione e coesione e il prossimo ciclo della programmazione europea 2014-2020. Lo sblocco dei fondi consentirà di dare un’ulteriore, importante accelerata al cantiere della Sassari-Olbia.
Ci sono poi altri 110 milioni, destinati a infrastrutture ed edilizia universitaria, da incassare entro luglio. Altri 550 milioni dovranno invece essere destinati a edilizia scolastica, sanitaria e al piano straordinario per il Sulcis, che è stato illustrato al Ministro. «Siamo arrivati al rush finale», ha commentato Cappellacci.
Intanto, fino al 28 giugno 2013 le piccole e medie imprese sarde possono presentare domanda per il bando regionale da un milione di euro che assegna voucher per promuoversi nei mercati esteri.
Ogni impresa  puo' richiedere uno o piu' voucher - l’importo varia tra i mille e i tremila euro - fino a un massimo di 10mila a fondo perduto. Il contributo non potra' superare il 75% dei costi ammissibili.
(Sara Panarelli)

Fatti&Storie