Fatti&Storie

Minori in nero al Latinoamericando Su 17 locali solo 2 in regola

Blitz  di Inps, carabinieri e ispettori del  lavoro  al festival Latinoamericando. Di tutti i  17 locali    della festa solo due erano a posto: 15 sono risultati non a norma a vario titolo per licenze,   personale,  sicurezza. Gli ispettori hanno comminato multe per 120 mila euro in tutto. Su 171 lavoratori controllati, ben due i  minorenni al lavoro; 40 adulti in nero, di cui 8 stranieri irregolari. Sono state sospese 7 licenze ad altrettanti esercizi e sono scattati   tre provvedimenti penali per mancato pagamento Siae.    
La direzione di Latinoamericando  smentisce ci fossero minori al lavoro e assicura che solo un esercizio è stato chiuso, mentre altre sanzioni sarebbero state  annullate.
 I controlli, durati per tutta la sera di martedì, e che proseguono sul fronte pensionistico, hanno - secondo gli inquirenti - portato alla luce una «ampia situazione di illegalità e mancato rispetto delle regole». Latinoamericando comunque prosegue fino al 27 agosto nel piazzale del Forum.
Proprio per la vocazione di diffusione dei costumi e delle culture altre, Latinoamericando  ha ottenuto il patrocinio del Comune: «Il lavoro nero e irregolare è ancora troppo diffuso, soprattutto nel periodo estivo e durante  le manifestazioni di intrattenimento. Il Comune   è dalla parte dei lavoratori e di chi si adopera in difesa dei loro diritti» ha commentato l’assessore al Lavoro Cristina  Tajani.
(Metro)

Fatti&Storie