Sport

Scure su Pozzato Addio ai Giochi

La procura antidoping del Coni ha deferito Filippo Pozzato al Tribunale Nazionale Antidoping chiedendo la squalifica del corridore per un anno. Come si legge in una nota, il deferimento è motivato «per il riconoscimento della responsabilità  per essersi avvalso della consulenza e prestazione di soggetto inibito durante il periodo 2005-2010 e quindi in modo continuo e reiterato, violando le disposizioni normative succedutesi durante l’anzidetto  periodo, con richiesta di squalifica per anni uno». Il “soggetto” è il famigerato Michele Ferrari, già, proprio quello che l’antidoping americana (Usada) definisce come parte della fabbrica del dopaggio che avrebbe come capo Lance Armstrong. Una vera scure per l’azzurro che saluta, a meno di clamorose sorprese, Londra 2012. «Pozzato escluso dai Giochi? Questa è la linea della Federciclo»: parole del n°1 Renato Di Rocco. Naturalmente la dirompenza del nome cui Pozzato si è accompagnato, il “radiatissimo” Ferrari, ha molto indispettito la Procura. Ora si attendono le motivazioni della richiesta e le controdeduzioni del ciclista che poteva rappresentare un’opportunità olimpica di tutto rispetto.
(Metro)

Sport