Meteo
 


Fatti&Storie

Disagi sulla metro B accordo Atac sindacati

Un’altra mattinata di disagi per i passeggeri della metro B e B1 di Roma, dove l’attesa in banchina è stata di circa 20 minuti.Atac e sindacati sono stati convocati dal prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro: «Le parti hanno trovato un accordo e il servizio sulla metro B va verso il ritorno alla normalità. Le parti si assumono l'impegno a porre in essere ogni iniziativa che possa favorire la piena regolarità e il miglioramento del servizio sulla linea metro B/B1», si legge nel documento congiunto. Al vertice in prefettura hanno partecipato l'amministratore delegato di Atac, Carlo Tosti, l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, e le organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Ugl Trasporti.  
Quanto ai macchinisti, Pecoraro ha spiegato che «al momento non c'è motivo per la precettazione. E non ce ne sarà bisogno». Il sindaco Alemanno aveva chiesto al prefetto «di prendere un'iniziativa molto forte perché quanto sta accadendo sulla linea B/B1 e' un atto deliberato di sabotaggio che non è accettabile. I lavoratori e le sigle sindacali possono difendere i propri diritti - ha aggiunto Alemanno - ma non si può far pagare ai cittadini il prezzo di queste agitazioni che avvengono, tra l'altro, in una forma subdola: una cosa è dichiarare sciopero secondo le normative vigenti; un'altra e' fare una sorta di sciopero bianco».
 
 
(metro)
 

Fatti&Storie